English Italiano Francais Deutsch Espanol  
Accesso alla Banca dati
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
 
 
Sacro Monte di Belmonte
 
Area protetta Belmonte

Riserva naturale speciale del Sacro Monte di Belmonte

Superficie: 349 ettari
Altitudine: 400 - 700 metri
Ambiente: collina
Anno di istituzione in Riserva naturale speciale della Regione Piemonte: 1991

La collina di Belmonte è costituita da un singolare affioramento granitico nel territorio canavesano, dalla cui sommità si domina la pianura dalla serra d’Ivrea alle colline di Torino.
L’area ha una notevole importanza sotto il profilo archeologico. Sono affiorati reperti da un sito preistorico attribuito all’età del bronzo, da un insediamento barbarico di epoca longobarda e si trovano pure significative testimonianze romane ed altomedievali.
Il santuario, del quale si hanno notizie certe fin dal XII secolo, a partire dal 1602 è retto dai frati francescani, che nei tre secoli successivi curarono l’edificazione delle cappelle del Sacro Monte.

Le edicole sono inserite in un paesaggio di pianori e poggi rocciosi e boscosi che costituiscono un quadro di grande suggestione. La vegetazione della sommità del monte è fortemente influenzata dall’introduzione di specie ornamentali. Sono inoltre presenti specie tipiche delle zone fresche di una certa rarità, tra cui la felce Osmunda regalis e la pianta carnivora Drosera intermedia.


Sacrimonti del Piemonte e della Lombardia
divisorio
divisore
divisore
divisore
Collegamento alla galleria immagini
 
    Credits    Mappa del sito    Cookie Policy

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Torino
(n.14 del 02/04/2009)

Sacrimonti.net UNESCO PROGETTO INTERREG ITALIA SVIZZERA Beni Culturali REGIONE LOMBARDIA Regione Piemonte