English Italiano Francais Deutsch Espanol  
Accesso alla Banca dati
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
 
 
News
05 luglio 2014
Concerto di San Quirico, al Sacro Monte di Domodossola
Sabato 5 luglio, alle ore 21.00 si terrà il Concerto di S. Quirico, che vedrà impegnati, sotto la direzione di Anselmo Quartagno, la soprano Licia Sommacal e la contralto Monica Delfina Morellini, e la Corale di Calice, accompagnati dalla Camerata Strumentale di S. Quirico.

Con questo concerto si festeggiano quarant’anni di attività della Corale di Calice e i venticinque anni di fondazione della Camerata Strumentale di S. Quirico.

Il concerto é  promosso dalla Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù e di S. Quirico di Calice, in occasione della festa patronale della chiesa di S. Quirico, e realizzato in collaborazione con l’Istituto della Carità – PP. Rosminiani.
Il concerto è reso possibile grazie alla sensibilità dell’Assessorato alla Cultura della Città di Domodossola, della Riserva Naturale Speciale Regionale del Sacro Monte Calvario, e, nell’ambito della rassegna “Not&Sipari”, dalla Fondazione CRT, che con il loro sostegno permettono alla Cappella Musicale del Sacro Monte Calvario di svolgere la propria attività culturale.

LA CORALE DI CALICE E LA CAPPELLA MUSICALE DEL SACRO MONTE CALVARIO
Sorta nel 1974 sotto la direzione di d. Aldo Pernat per il servizio liturgico nel Santuario del SS. Crocifisso al Sacro Monte Calvario di Domodossola e nella Parrocchia di Calice, dando forma istituzionale ad un primo gruppo di cantori guidati da d. Giorgio Ferrari, la CORALE di CALICE ha ripristinato, nel 1986, l’antica tradizione del canto delle Sette Parole di Cristo in Croce al termine della solenne Via Crucis del Venerdì Santo. Nel 1989, in collaborazione con alcuni musicisti facenti parte di prestigiose istituzioni musicali sia italiane sia straniere, ha dato vita alla CAMERATA STRUMENTALE di S. QUIRICO e nel 1995 ha ricostituito la SCHOLA GREGORIANA del SACRO MONTE CALVARIO con lo scopo di ridare spazio liturgico all’immenso corpus musicale della liturgia cattolica, proponendo, in prima esecuzione moderna, alcuni brani tratti dal Codice di S. Lorenzo di Bognanco (sec. XIII), contenente la sola copia conosciuta della bolla “Transiturus” con la quale, nel 1264, veniva istituita la festa del Corpus Domini, nonché diverse pagine dai Codici di S. Maria Maggiore (inizi del Sec. XIV).

La CAPPELLA MUSICALE del SACRO MONTE CALVARIO riunisce l’attività d’insieme, sia liturgica sia concertistica, che la Corale di Calice, la Camerata Strumentale di S. Quirico, l’Orchestra da Camera, la Schola Gregoriana del S. Monte Calvario ed Il Convivio Rinascimentale svolgono al Sacro Monte; tra le più importanti proposte sono da ricordare l’esecuzione delle Cantate BWV 8, 55, 57, 85, 113, 133, 151 e 153 di J. S. Bach, la ricostruzione della celebrazione solenne dei Vespri di Natale, secondo la forma settecentesca del rito di S. Pio V, il Te Deum in re maggiore di M-A. Charpentier, la prima esecuzione moderna dell’opera in tre atti La Dafne, di A. Caldara, Le Sette Parole del Signore in Croce op. 102 di R. Grisoni. Il Venerdì Santo 2003 ha proposto, in prima assoluta, l’esecuzione delle Sette Parole del Signore in Croce, appositamente commissionate al compositore ossolano R. Olzer. Nel 2005, in occasione del 150° anniversario della morte di A. Rosmini, con il coro “Il Richiamo” e l’Ensemble “Clemente Rebora”, ha curato l’esecuzione del Requiem op. 48 di G. Faure, dando vita al Coro Filarmonico del Verbano-Cusio-Ossola. Nel 2006 ha eseguito il Te Deum di G. Castellazzi, scritto per l’inaugurazione del Traforo del Sempione. La Cappella Musicale ha inoltre nel suo repertorio musiche di H. Schütz, G. Carissimi, A. Vivaldi, M-R. De Lalande, J. C. Bach, G. F. Haendel, W. A. Mozart, F. Schubert, F. J. Haydn, J. M. Haydn, F. Mendelsohnn Bartholdy, J. G. Rheinberger e F. Liszt.

INFORMAZIONI
Cappella Musicale del Sacro Monte Calvario
Tel. 3339852691– cappellasmc@alice.it


Archivio News

    Credits    Mappa del sito    Cookie Policy

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Torino
(n.14 del 02/04/2009)

Sacrimonti.net UNESCO PROGETTO INTERREG ITALIA SVIZZERA Beni Culturali REGIONE LOMBARDIA Regione Piemonte