English Italiano Francais Deutsch Espanol  
Accesso alla Banca dati
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
 
 
News
07 luglio 2012
Mostra di scultura e pittura a Oropa
Santuario di Oropa
Locali a sinistra della scalinata monumentale
7-22 luglio
Sabato 7 luglio alle ore 16.00 inaugura al Santuario di Oropa (locali a sinistra della scalinata monumentale) la mostra di pittura e di scultura di Bruno Nicolo e Adriano Zordan.  La mostra resterą aperta fino al 22 luglio.
Orari di apertura:

sabato dalle 15.00 alle 19.00
domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00

BRUNO NICOLO, SCULTORE
Bruno Nicolo, nato a Sordevolo il 27 marzo 1960, é scultore autodidatta e gią da bambino comincia a intagliare il legno  creando amuleti e accessori vari.
Terminata la scuola dell'obbligo segue l'attivitą del padre in segheria, dove apprende le caratteristiche del legno. Lavora per circa 10 anni in un laboratorio di restauro fin quando riconosce la sua vera passione: la scultura. Frequenta una scuola a Donaz e con il meastro Binel Giuseppe partecipa a mostre ed esposizioni in Valle d'Aosta. Attratto dalla scultura contemporanea, partecipa per 4 anni a concorsi di scultura a Pont canavese, riscuotendo consensi dalla giuria.
Vince il 1° premio di scultura ad Antei Sant'Andrč nel 2003; 1° premio estemporanea di scultura  a Pont Canavese nel 2008; 3° premio estemporanea a Cantoria; 2° premio Concorso Le Stelline al Ricetto di Candelo.

ADRIANO ZORDAN, PITTORE
Adriano Zordan, nato a Portogruaro il 12 ottobre 1953, vive e lavora a Pollone. Nella seconda metą degli anni Settanta frequenta una scuola di pittura con il maestro carlo Morelli, pittore di estrazione figurativa, e partecipa sotto la sua guida ad alcune collettive. Nei primi anni del Duemila dal realismo passa ad esperienze informali, prendendo come riferimento l'espressionismo astratto di artisti che operavano negli anni Sessanta in italia e negli Stati Uniti (Afro, Vedova, De Koning, nKline).
Il superamento dell'esperienza realistico-figurativa avviene attraverso l'introduzione di materiali eterogenei (giornali, stracci, legno) sulla superficie del supporto. In seguito, i materiali sono sostituiti da campiture di colore e segni astratti.Senza abbandonare l'uso della superficie bidimensionale, le forme astratte procedono in genere da un'immagine percettiva, sensazione o esperienza fisica.

Informazioni:
Santuario di Oropa
via Santuario di Oropa 480
13900 Biella
tel. 015 25551200 e-mail info@santuariodioropa.it
www.santuariodioropa.it

Archivio News

    Credits    Mappa del sito    Cookie Policy

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Torino
(n.14 del 02/04/2009)

Sacrimonti.net UNESCO PROGETTO INTERREG ITALIA SVIZZERA Beni Culturali REGIONE LOMBARDIA Regione Piemonte