English Italiano Francais Deutsch Espanol  
Accesso alla Banca dati
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
 
 
News
01 agosto 2009
Week end d’arte a Varallo
Il primo agosto avrà luogo la seconda conferenza dei “Week end d’arte a Varallo”, un interessante ciclo di incontri sull’arte del Sacro Monte e della Valsesia.
Continua l’impegno della Riserva Naturale Speciale del Sacro Monte di Varallo per la promozione del Sacro Monte (Patrimonio Mondiale dell’UNESCO). Sabato 1 agosto avrà luogo la seconda conferenza dei “Week end d’arte a Varallo”, il ciclo di incontri sull’arte del Sacro Monte e della Valsesia.

L’ambientazione della conferenza del primo agosto è quasi inedita: si parlerà di novità sull’opera di Gaudenzio Ferrari per la cappella della Crocifissione, indagata e messa a confronto anche con i disegni dell’artista, e le immagini verranno proiettate sulla parete esterna della cappella stessa agli spettatori che siederanno nella piazza (in caso di pioggia ci si trasferirà nella sala cappella dell’Albergo Casa del Pellegrino). Relatore sarà il direttore del Sacro Monte, Elena De Filippis.

Coordinate della conferenza:
SABATO 1 AGOSTO - Ore 20,45
Varallo, Sacro Monte, piazza della Basilica (proiezione all’aperto)
La Crocifissione secondo Gaudenzio
Nuove proposte sulla cappella della Crocifissione del Sacro Monte di Varallo
Dott. ELENA DE FILIPPIS, storica dell’arte, direttore del Sacro Monte di Varallo
(in caso di pioggia la conferenza si terrà nella sala cappella dell’Albergo Casa del Pellegrino; la funivia del Sacro Monte resterà in funzione dalle ore 20,15 fino alla conclusione della conferenza)


La conferenza di avvio del ciclo dei “week end d’arte”, tenuta sabato 25 luglio dai prof. Alessandra Ruffino e Davide Papotti, ha raccontato i viaggi e gli scenari che si aprivano sotto gli occhi del pittore marchigiano Federico Zuccari, perfetto cortigiano in viaggio fra le corti. La relatrice non ha potuto evitare il confronto con un tema di grande attualità: il paragone fra i Sacri Monti di Varallo e di Crea. Si è trattato di un paragone storico, sancito dalla penna dello Zuccari che visitò entrambi i Sacri Monti nel 1605 e li descrisse nel suo Passaggio in Italia. Colpito dalla bellezza del paesaggio, dall’amenità dei luoghi e dalle opere d’arte in essi contenute, Zuccari è tentato di dare il punteggio più alto al Sacro Monte di Crea, allora agli inizi della sua storia con cinque-sei cappelle costruite. Sono cappelle “moderne” di recente fattura, più vicine al gusto del pittore. Cionondimeno la bravura di Gaudenzio (non sa immaginare quale scultore potesse fare statue così belle) nell’esprimere i sentimenti delle figure e la scena spettacolare e straziante della Strage degli Innocenti lo portano a dare il massimo punteggio al Sacro Monte di Varallo.

Scarica il programma completo dei “Week end d’arte a Varallo"

Archivio News

    Credits    Mappa del sito    Cookie Policy

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Torino
(n.14 del 02/04/2009)

Sacrimonti.net UNESCO PROGETTO INTERREG ITALIA SVIZZERA Beni Culturali REGIONE LOMBARDIA Regione Piemonte