English Italiano Francais Deutsch Espanol  
Accesso alla Banca dati
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
 
 
News
08 ottobre 2007
Si è concluso con successo il Convegno “La bisaccia del pellegrino”
Si è concluso con grande successo il Convegno Internazionale "La bisaccia del pellegrino: fra evocazione e memoria". L’evento ha contribuito a dare risalto internazionale al sito UNESCO “Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia”.
Si è concluso con grande successo di pubblico e di critica il Convegno Internazionale "La bisaccia del pellegrino. Il pellegrinaggio sostitutivo ai luoghi santi nel mondo antico e nelle grandi religioni viventi", svoltosi dal 2 al 6 ottobre 2007 a Torino, Moncalvo e Casale Monferrato.

Il Convegno ha visto la partecipazione dei più accreditati esperti italiani ed internazionali, i quali per alcuni giorni si sono confrontati su un fenomeno religioso e sociale comune a tutte le religioni: il pellegrinaggio. Le relazioni degli studiosi si sono distinte per l’elevato contenuto qualitativo, ed hanno fornito un contributo scientifico di notevole rilevanza agli studi sul pellegrinaggio sostitutivo ai luoghi santi nel mondo antico e nelle grandi religioni viventi.

In particolare, gli esperti hanno posto l’accento sul tema della riproduzione in patria degli edifici e dell’ambiente della meta del pellegrino nelle varie religioni, ed alla creazione di “modelli” sostitutivi capaci di evocare e rendere presente l’oggetto lontano della propria devozione.
I risultati del Convegno sono sorprendenti, poiché dimostrano come dall’Ebraismo al Cristianesimo, dall’Induismo al Buddhismo e al Sikhismo, passando per la cultura egizia, precolombiana, greco-romana, bizantina, cinese, giapponese ed iraniana, la pratica del pellegrinaggio sostitutivo abbia sempre svolto un ruolo di estrema rilevanza all’interno delle varie confessioni religiose.

L’evento, inoltre, ha contribuito a sottolineare l’estrema importanza storica ed artistica del sito UNESCO “Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia”, il quale costituisce una delle ultime testimonianze fedeli di archetipi artistici ormai irrimediabilmente perduti. In tal senso meritano una menzione particolare le relazioni del prof. Jürgen Krüger, incentrata sulla Rotonda del Sacro Sepolcro, e di Michael Rüdiger, dedicata all’ Edicola del Sepolcro, le quali hanno mostrato come il Sacro Monte di Varallo costituisca un esempio insuperabile nell'ambito delle riproduzioni degli antichi luoghi gerosolimitani.

Tra gli altri sudiosi sono da ricordare Alessandro Roccati, che ha parlato del pellegrinaggio al tempo dei Faraoni, Shalom Sabar, il quale ha illustrato l’evoluzione dell’immagine del Tempio e di Gerusalemme all’interno delle testimonianze artistiche degli Ebrei italiani a partire dall’epoca dell’Impero romano sino ai nostri giorni, Ananda Guruge, il quale ha fornito una dettagliata descrizione della pratica del pellegrinaggio nelle regioni dell’Asia meridionale e sudorientale, e Frantz Grenet, che con una relazione sorprendente ha illustrato le modalità del pellegrinaggio nell’antichissimo mondo iraniano preislamico.

A seguito della conclusione dei lavori del Convegno prenderà il via la realizzazione editoriale degli Atti. A partire dal mese di novembre 2007, la richiesta degli Atti del Convegno internazionale (completa di nome e cognome, qualifica professionale e propri contatti) potrà essere inviata a mezzo posta, fax o mail presso:

Centro di Documentazione dei Sacri Monti, Calvari e Complessi devozionali europei
c/o Parco Naturale e Area Attrezzata del Sacro Monte di Crea
Cascina Valperone 1
15020 Ponzano Monferrato (AL)
Tel. 0039 0141.927120, fax 0039 0141.927800
E-mail: parco.smcrea@reteunitaria.piemonte.it

Archivio News

    Credits    Mappa del sito    Cookie Policy

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Torino
(n.14 del 02/04/2009)

Sacrimonti.net UNESCO PROGETTO INTERREG ITALIA SVIZZERA Beni Culturali REGIONE LOMBARDIA Regione Piemonte