English Italiano Francais Deutsch Espanol  
Accesso alla Banca dati
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
 
 
Pubblicazioni
-
Lo itinerario de andare in Hyerusalem
a cura di Pier Giorgio Longo

Ponzano Monferrato (AL) 2007
ISBN 978-88-89081-06-8
pp. 237, € 20,00

sacrimontiIl testo Lo Itinerario de andare in Hyerusalem è desunto dal manoscritto G 10 custodito presso il Seminario di Casale Monferrato (AL). Il libro, a cura di Pier Giorgio Longo, è il resoconto di un pellegrinaggio in Terra Santa avvenuto nel 1469. Un diario di viaggio scritto in un’epoca assai lontana, sorprendente per l’approccio moderno di rivolgersi al lettore, coinvolgendolo e inducendolo a partecipare in prima persona ai “sacri misteri” e a diventare il protagonista dell’intero pellegrinaggio.
Tenere o tragiche, le scene che si leggono e i sentimenti che vengono detti fanno di questo anonimo “Itinerario” a Gerusalemme del 1469 una rivisitazione dei “misteri”, con l’immediata ingenuità di chi solo crede nella sua necessità e nella sua capacità di reagire, commuoversi e di consolarsi.
All’interno del testo viene messo in luce come più volte si rischiò o si pensò di morire: per questo si dormiva “como lepore con li ogii aperti”; si aveva paura dei “saraxini”, giudicati “perfidi” e “cani”; si temevano gli stessi compagni di viaggio o i marinai, poco cristiani, della galea. E poi c’erano i fortunali che si succedevano come l’ira di Dio, forse perché, si pensava, i pellegrini non avevano ascoltato messa la domenica e il patrono della nave era inflessibile nel non farli scendere per celebrarla. Ormai, quasi alla fine del viaggio, non ancora riavvistata Venezia, le corde dell’albero maestro si ruppero e le vele si squarciarono: si dovette entrare in territorio amico, nei pressi dei castelli della città lagunare, per rivedere il sereno, fare le ultime visite alla chiesa di S. Elena, riprendersi le bisacce e finire così, con quel carico sulle spalle, la “meritoria peregrinatione”.

Dei molti trambusti, delle realtà orribili e meravigliose, delle tante emozioni e commozioni restava quell’aggettivo “meritorio” per un viaggio che non era stato solo un trasmigrare, ma un passagium d’Oltremare, verso un altrove.
 

Bookshop
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
divisore
 
    Credits    Mappa del sito    Cookie Policy

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Torino
(n.14 del 02/04/2009)

Sacrimonti.net UNESCO PROGETTO INTERREG ITALIA SVIZZERA Beni Culturali REGIONE LOMBARDIA Regione Piemonte