English Italiano Francais Deutsch Espanol  
Accesso alla Banca dati
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
 
 
Pubblicazioni
-
ATLAS
INDICE


Il Monte Calvario di Eisenstadt
Il Monte Calvario di Eisenstadt è uno dei più importanti beni culturali e religiosi del Burgenland, in Austria. Il Monte Calvario, la chiesa parrocchiale della "Visitazione di Maria", il mausoleo di Haydn e la cappella delle Grazie formano un imponente complesso di edifici.
Dalla sua costruzione, avvenuta tra il 1701 e il 1707, l'intero complesso è stato continuamente ristrutturato e restaurato. Dopo la seconda guerra mondiale, negli anni cinquanta, iniziarono, sotto il reverendo Josef Köller, i lavori di restauro. Dal 1970 al 1974 il prevosto di quel periodo, il reverendo Wilhelm Grafl, investì quasi 2,5 milioni di scellini in una ristrutturazione generale che si era resa necessaria, e particolare attenzione fu prestata soprattutto alla struttura del tetto.
L'ultimo grande restauro dell'intero complesso (chiesa sul monte con facciata esterna, organo di Haydn, la cappella delle Grazie e anche il Monte Calvario) fu effettuato dal 1988 al 1995, mentre era parroco il reverendo Johann Bauer.
L'associazione, appositamente fondata, "Amici della chiesa sul monte" e molti importanti sponsor privati crearono le basi finanziarie per il restauro. In totale furono spesi oltre 16 milioni di scellini. Ora questo eccezionale complesso si trova in uno stato che ben si addice alla sua importanza ed è, più che mai,un punto di attrazione per credenti e per persone interessate all'arte e alla cultura di tutto il mondo.
Ai nostri giorni gli equilibri sono però cambiati. Se in passato a visitare questo bene culturale di fama mondiale erano soprattutto i pellegrini, oggi prevalgono i turisti e le persone con interessi culturali. Purtroppo il numero dei visitatori non presenta un andamento positivo.

Ecco alcuni dati statistici:
1970      visitatori    94.000
1980      visitatori    91.000
1990      visitatori    85.000
2000      visitatori    30.000


Si può dunque vedere quanto siano importanti una rete di comunicazione e un punto d'informazione centrale. Con l'Atlante dei Sacri Monti, Calvari e Complessi devozionali europei si sono create, in Europa, una base scientifica e soprattutto una banca dati che saranno utili non solo per Eisenstadt e per l'Austria, ma per tutto il mondo. La città di Eisenstadt e le autorità ecclesiastiche di Eisenstadt- Oberberg vedono in questa rete di comunicazione un'occasione eccezionale per far meglio conoscere in tutto il mondo questo importante bene culturale e religioso.

Kurt Fleischhacker
Comune di Eisenstadt


divisore
 
    Credits    Mappa del sito

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Torino
(n.14 del 02/04/2009)

Sacrimonti.net UNESCO PROGETTO INTERREG ITALIA SVIZZERA Beni Culturali REGIONE LOMBARDIA Regione Piemonte