English Italiano Francais Deutsch Espanol  
Banque des Données
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
 
 
Publications
-
ATLAS
INDICE


Giornate di studio
La cattedra di Archeologia Cristiana e Medievale dell'Università della Calabria e il Centro Studi Enrichetta Caterini di Laino Borgo, hanno organizzato per il 12 e il 13 maggio 2005 due giornate di Studio dedicate al tema dei Sacri Monti e, in particolare, al Santuario delle Cappelle di Laino Borgo.
Il Convegno si svolgerà in collaborazione con il Centro di Documentazione dei Sacri Monti, Calvari e Complessi devozionale europei del Parco naturale del Sacro Monte di Crea.
Il complesso devozionale sorge in un contesto paesaggistico ricco di vegetazione, a circa due chilometri di distanza dal centro abitato di Laino Borgo.
Il nome di Santuario delle Cappelle gli deriva dalle semplici costruzioni fatte edificare, a partire dal 1557, da Domenico Longo, cittadino di Laino, di ritorno dalla Terra Santa. Le cappelle rievocano, anche attraverso raffigurazioni pittoriche, i principali luoghi sacri di Gerusalemme e della Palestina.
Domenico Longo, in veste di frate elemosiniere, parte per la Palestina il 20 febbraio del 1556 dove giunge dopo un viaggio di ben sette mesi. Visita i Luoghi Santi in undici giorni e fa ritorno a Laino il 18 febbraio del 1557 con disegni dei principali edifici sacri di Gerusalemme, come si evince da un manoscritto su pergamena.
Il complesso di Laino Borgo, insieme a Varallo e Montaione, è una riproposizione degli edifici sacri di Gerusalemme e della Palestina (Grotta della Natività e S. Caterina sul Sinai) letti in chiave di "Pellegrinaggio sostitutivo". Laino, Varallo e Montaione, infatti, sono espressioni tipiche della cultura del Cinquecento che ha come tema centrale Gerusalemme e si distinguono dagli altri Sacri Monti, i quali, dopo il Concilio di Trento, subiscono una svolta di tipo agiografico.
A Laino Borgo si svolge, nel periodo pasquale, anche una Sacra rappresentazione, denominata La Giudaica, con oltre cento figuranti in costume che ripropongono, per le vie del centro abitato, gli episodi della Passione e LAINO BORGO Morte di Cristo. Saranno questi i temi che l'incontro del 12 e del 13 maggio affronterà, offrendo, si spera, un contributo ulteriore alla comprensione dei complessi devozionali.

Giuseppe Roma
Ordinario di Archeologia Cristiana
Università della Calabria.


divisore
 
    Credits    Plan du site

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Torino (n.14 del 02/04/2009)
Sacrimonti.net UNESCO PROGETTO INTERREG ITALIA SVIZZERA Beni Culturali REGIONE LOMBARDIA Regione Piemonte