English Italiano Francais Deutsch Espanol  
The Documentation Centre Database
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
 
 
News
08 ottobre 2017
Visita guidata a vetri aperti al Sacro Monte di Varese
Domenica 8 ottobre 2017 si terrà la visita guidata a vetri aperti della V cappella, dedicata alla Disputa nel Tempio.
Continua così il ciclo di visite guidate a vetri aperti delle cappelle al Sacro Monte di Varese.
 
La Quinta Cappella - dall'architettura imponente ed elaborata e dalla scenografica posizione - è stata costruita grazie ai contributi della comunità varesina. Iniziato nel 1607 e concluso nel 1623, l'edificio è caratterizzato da una struttura imponente e a pianta rettangolare con tre pronai. Il suo interno è decorato da più di venti statue in terracotta, opere dello scultore Francesco Silva, che mettono in scena l'episodio evangelico in cui Gesù adolescente con gesti sicuri ed eloquenti, si confronta con i dottori del tempio, provocando in loro diversificate reazioni, chiaramente leggibile dalla loro diretta mimica facciale. In lontananza appaiono le due figure preoccupate di Maria e Giuseppe.
Le pareti, decorate ad affresco, sono state realizzate nel 1650 dal pittore Carlo Francesco Nuvolone, proponendo una decorazione in stretta relazione col tema centrale della cappella. Il pittore fu coadiuvato dal quadraturista varesino Francesco Villa, autore invece dello spazio illusionistico dell’interno del tempio di Gerusalemme.
Sempre attribuibile al Nuvolone è la coloritura delle statue, commissionatagli nel 1651 forse in seguito alla scomparsa del Silva (avvenuta però dieci anni prima).
 
Si ricorda che le visite guidate, su prenotazione obbligatoria e al costo di 5 € a persona, si terranno a orari fissi: h 11.00, h 14.30 e h 17.00 con ritrovo direttamente presso la V cappella.
 
Prossima visita: mercoledì 1 novembre 2017, apertura IX cappella (La Salita al Calvario) 
 
Per informazioni
Cell: 366 4774873 – 328 8377206
News Archive

    Credits    Site map    Cookie Policy

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Torino (n.14 del 02/04/2009)
Sacrimonti.net UNESCO PROGETTO INTERREG ITALIA SVIZZERA Beni Culturali REGIONE LOMBARDIA Regione Piemonte